Si è tenuto lunedì 7 luglio 2014 a Digital Venice, presso il Future Centre di Telecom Italia, la tavola rotonda organizzata dalla Fondazione Verso l’Europa sul tema EU Procurement and eProcurement alla quale sono intervenuti come invited speakers Daniele Spinelli e Anna Galletti (Fondazione Verso L’Europa), Carlo Pompei (Vice Presidente Telecom Italia), Leonardo Bertini (Concreta-Mente), Marco Fasan (Università Cà Foscari).
Per Daniele Spinelli (chairman) “è un’occasione per sottolineare il ruolo degli appalti pubblici non solo per l’efficienza e la trasparenza della PA, ma anche come volano per la politica industriale e l’innovazione”.
“Le innovazioni di processo devono essere applicate a tutta la catena del valore del procurement” dice Carlo Pompei di Telecom Italia e continua “per aumentare la qualità dei prodotti e servizi offerti ai nostri clienti dobbiamo dedicare la massima attenzione alle nostre politiche di acquisto e alla selezione efficace e sostenibile dei nostri circa 90.000 subfornitori”.
Per Anna Galletti (Fondazione Verso L’Europa), che ha tracciato il quadro degli appalti telematici in Italia dal 2000 da oggi, “per far utilizzare l’eProcurement a piccole imprese ed enti locali c’è ancora molta strada da fare”.
Leonardo Bertini (Presidente di Concreta-Mente) ha presentato il volume sul progetto Pan European Public Procurement On line (PEPPOL) e le implicazioni di change management per passare da disegni di riforma a fasi attuative. L’innovativo progetto PEPPOL è un esempio di come esistano già soluzioni tecnologiche ed organizzative per favorire interoperabilità e integrazione del mercato a livello comunitario, quello che manca sono le capacità di implementarle.
Bertini ha citato come “best practice per il supporto alla gestione del cambiamento per le PMI la start-up eCommerce Consulting che opera come un vero e proprio “smart hub” per portare le imprese mano per mano nel mondo degli appalti telematici”.
Tra le proposte emerse, la creazione di una community di stazioni appaltanti a livello europeo per lo sviluppo in modalità wiki di un common procurement vocabulary 2.0 per sviluppare un “data set” condiviso di definizioni di prodotti e servizi a livello comunitario.
Alcune delle proposte sono state riprese anche martedì 8 luglio all’Arsenale di Venezia in occasione del meeting internazionale alla presenza del Primo Ministro Matteo Renzi e del Commissario Europeo Neelie Kroes.
Telecom Italia e Fondazione Verso l’Europa si sono dati appuntamento, insieme al think tank Concreta-Mente, a Roma in autunno per proseguire un’analisi propositiva su queste tematiche.
eCommerce Consulting sarà partner dell’evento.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Scroll to Top