FAQ

Cosa è il MePA?

Il Mercato Elettronico della Pubblica Amministrazione (MePA) è uno strumento per appalti telematici gestito da Consip S.p.a. per conto del Ministero dell'Economia e delle Finanze.

Dal 2012 il MePA è obbligatorio per tutte le Amministrazioni centrali dello Stato e per gli Enti Locali per gli approvvigionamenti sotto la soglia di rilievo comunitario

(sotto i 200 mila euro per gli Enti Locali e i 130 mila euro per le PA Centrali).

Che cosa si può vendere?

Sul MePA si possono vendere sia i prodotti, sia i servizi. Sul MePA ci sono oltre 2.000.000 di prodotti online a catalogo e sono in continua espansione. I prodotti sono suddivisi in

“Bandi” ciascuno contenente una specifica tipologia merceologica.

Come si fa per vendere sul MePA?

Per vendere i prodotti/servizi, i fornitori dovranno abilitarsi alla piattaforma www.acquistinretepa.it e compiere alcune procedure che prevedono la predisposizione di documenti

 in formato elettronico e l’uso della firma digitale.

Come si inseriscono i prodotti/servizi sul MePA?

Le imprese propongono le proprie offerte alle Pubbliche Amministrazioni sotto forma di cataloghi elettronici strutturati. Per creare il catalogo sarà indispensabile seguire le

indicazioni di Consip contenute nei capitolati tecnici dei prodotti. I cataloghi possono essere continuamente modificati e aggiornati nei prezzi e nei servizi di fornitura.

Quali sono i metodi di vendita?

Il Mercato Elettronico consente alle Amministrazioni di procedere all’acquisto (e alle imprese di vendere prodotti e servizi) attraverso due diverse modalità:

1. ODA (Ordine Diretto di Acquisto): le Pubbliche Amministrazioni possono acquisire sul Mercato Elettronico i prodotti/servizi alle condizioni contrattuali indicate dai fornitori nei

cataloghi on line. Si presta per piccoli acquisti di prodotti standardizzati (es. toner).

2. RDO (Richiesta di offerta): consiste in un invito ad offrire un bene o un servizio richiesto dalla PA a uno o più fornitori selezionati tra quelli abilitati al MEPA.

Permettono all’Amministrazione di personalizzare le caratteristiche di beni/servizi e di soddisfare specifiche esigenze.

Chi può vendere sul MePA?

Tutte le imprese posso vendere sul Mercato elettronico della PA, anche le micro imprese. A breve, sarà tolto anche il fatturato minimo per iscriversi e vendere. Non c'è una gara di

appalto, alla quale si partecipa e vince solo un'azienda (generalmente una grande azienda) o un raggruppamento temporaneo di aziende. Questo sistema assomiglia a una specie di

"Porta Portese on line", un mercato dove chiunque può vendere uno stesso prodotto o servizio, magari a prezzi diversi o condizioni di fornitura diverse. Quindi ci possono essere

tante imprese che vendono la stessa marca e modello di computer, oppure lo stesso servizio di riparazione ascensori o di pulizie.

Quanti portali di vendite on line ci sono in Italia?

Oltre al portale www.acquistinretepa.it gestito da Consip per conto del Ministero Economia e Finanze, dove per intenderci si trova il famoso Mercato elettronico della PA (MePA),

ci sono molti portali nei quali le imprese possono vendere alle Amministrazioni. Si pensi ai portali delle Regioni (Emilia Romagna, Lombardia, Toscana, ecc.), a quelli dei comuni e

anche ad altri portali utilizzati anche dal settore privato per fare acquisti di beni e servizi.

Chiedi a eCommerce Consulting un aiuto per capire su quali portali puoi vendere! info@ecommerce-consulting.it

Scroll to Top